suzukidr350.forumattivo.com

Il Forum ufficiale italiano SUZUKI DR 350
 
IndiceIndice  FAQFAQ  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Topic del momentoTopic del momento  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividi | 
 

 Per chi ha problemi con la frizione

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
AutoreMessaggio
Whisky74
Nuovo Utente


Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 10.04.09
Località : Vigevano

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Gio 3 Giu 2010 - 9:52

Ho smotato la frizione di un dr portato a 440 perche in 4-5 marcia incominciava a slittare,una volta smoto il carter frizione, ho smontato il dadone da 27 con una pistola ad aria ma non era serrato esageratamente,il problema più grosso è dei segnacci sul porta dischi specialmente dove si appoggia lultimo disco guanito,i dischi sono ancora in tolleranza 2,8 per quello guarnito e 1,5 mi sembra quelli di metallo.
Con l'aiuto di Mike25 che mi ha recuperato un cestello in condizioni migliori proverò a sistemare il tutto.




Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Whisky74
Nuovo Utente


Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 10.04.09
Località : Vigevano

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Mer 23 Giu 2010 - 14:05

Sono arrivati i dischi guarniti nuovi originali ,ma li ho misurati e sono 2,75mm mi sembrano poco guarniti è giusta la misura ?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 54
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Frizione !   Lun 10 Ott 2011 - 10:28

Salve a tutti, per quanto riguarda la frizione, anche io l'ho smontata in questi giorni poichè oltre i 5,5k rpm mi slittava.
Smontandola ho anche chiaramente analizzato il sistema di funzionamento e probabile serraggio, sono rimasto inizialmente stupito (frizione mai aperta da alcuno) quando ho notato che il dado da mm 27 di serraggio della stessa era bloccato si dalla specifica rondella ripiegata, ma lo stesso risultava lento tale da poter essere svitato a mano, dopo lo stupore iniziale mi sono reso conto che il dado in quelle condizioni di assemblaggio tra spessore interno della campana e rondelle di rasamento tra campana e cuscinetto e tra campana e tamburino, il dado da mm 27 non può per quelle condizioni fisiche assolutamente essere serrato, pena il blocco di tutto il sistema frizione.
In effetti se pensate alla forza che esercita il tamburino della frizione sull'alberino della stessa, questa per effetto del cambio è di molte volte inferiore alla forza dell'alberino lato pignone (catena), il quale alberino sembra un pò più grande ma abbraccia di meno rispetto all'alberino frizione cioè è meno profondo come aggancio, in pratica cosa voglio dire, l'alberino del pignone lato catena è esattamente libero e non serrato esattamente come quello della frizione, sarebbe bastato mettere anche al tamburino della frizione un fermo a molla, ma siccome ci sono le molle che esercito una notevole forza, si è pensato di mettere un dado come maggiore sostegno per le stesse, ma non è detto che dedda essere serrato forte.
Tutto questo sempre e solo secondo me, se sbaglio correggetemi e fatemi sapere, un saluto a tutti by Celestino !
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
figaro
Utente Esperto


Numero di messaggi : 1321
Data d'iscrizione : 16.10.08
Età : 64
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Lun 10 Ott 2011 - 11:31

puoi dare un'occhiata qui:
http://www.maximum-suzuki.com/forums/index.php?topic=58680.0
è un problema vecchio Wink determinato dal fatto che il cestello frizione (il n° 1)



non ruota liberamente fra i rasamenti (2) che spesso sono segnati (non sufficientemente duri?) dalla rotazione della bussola (3). Di solito il problema si risolve con la sostituzione dei rasamenti e/o riducendo un po' lo spessore del cestello strofinandolo pazientemente su un piano foderato di carta smeriglio per mangiare un po' l'ingranaggio della primaria che è dietro il cestello.
è chiaro che lasciare lento il dado ha un po' lo stesso effetto ma non lo ritengo un modo corretto di lavorare (deve essere il cestello a ruotare sulla bussola - che deve essere solidale all'albero - e non la bussola sull'albero...) in questo modo anzi si accentua il consumo dei rasamenti ...
Io l'ho fatto quando comprai il DR e ho risolto Wink

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 54
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Bussola   Lun 10 Ott 2011 - 17:30

Si Figaro, sono daccordo con te, l'ingranaggio che hai limato se non erro è quello della messa in moto, ma essendo acciaio hai dovuto lavorare molto per limarlo ?
Per consumarsi i due rasamenti (n 2), questi sono stati sottoposti ad un notevole attrito, sicuramente serrando il dado coi rasamenti insufficenti, la campana si blocca con il tamburino e trascina i rasamenti sulla bussola (n 3) usurandoli e allentando il gioco risolvendo il problema del trascinamento, una bussola leggermente più lunga sarebbe l'ideale per poter serrare bene il dado, credo sia così, saluti by Celestino.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
figaro
Utente Esperto


Numero di messaggi : 1321
Data d'iscrizione : 16.10.08
Età : 64
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Lun 10 Ott 2011 - 18:43

purtroppo di bussole più lunghe non ho notizie...l'unica credo proprio sia "accorciare" il cestello. L'ingranaggio è duretto ci vuole pazienza, carta abrasiva e olio di gomito ma basta fargli guadagnare quel po' di gioco necessario.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Nicola
Utente Esperto


Numero di messaggi : 339
Data d'iscrizione : 20.05.09
Località : Cesena

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Lun 10 Ott 2011 - 18:52

Avete provato a vedere se si trovano dei spessori che si usano per i cambi, mi riferisco alle rondelle in acciaio che si trovano in tutte le misure (forse sono i rasamenti) basta trovarne uno con interno ed esterno della misura della bussola e dello spessore necessario per allungarla...

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 54
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Boccola   Ven 14 Ott 2011 - 20:02

Salve a tutti i DR-Man, il problema frizione, forse riguarda un pò tutti i DR poichè ho scoperto grazie a Figaro una strana (anomalia) se così si può definire, l'altro giorno mentre rimontevo la frizione ho notato che effettivamente il dado da mm 27 non poteva essere assolutamente serrato poichè si rischiava di bloccare il tamburino sulla campana, (cosa già risaputa tra tutti noi), allora ho pensato di seguire la stessa procedura di Figaro cioè il limaggio dell'ingranaggio messa in moto posto sul retro della campana, rismoto nuovamente il tutto, guardo attentamente quel pezzo da smerigliare e mi viene un dubbio dopo aver toccato quel pezzo dapprima coi polpastrelli delle dita e poi scivolandoci sopra con le unghia mi sembra di notare una bordatura, poggio il pezzo su di un piano sempre dal lato ingranaggio e mi sembra di notare che l'ingranaggio non poggia del tutto sul piano, a quel punto faccio scorre sotto l'ingranaggio degli spessimetri e cosa scopro ! La boccola in ottone su cui ruota la campana deborda da essa di 2 decimi di mm, allora rigiro la campana e poggio sulla boccola un cilindro di alluminio e con dei colpi ben assestati (senza esagerare troppo), faccio scivolare di quei 2 decimi di mm la boccola al pari dell'ingranaggio della campana e quando rimonto il tutto: MIRACOLO, il dado da 27 mm lo si può finalmente serrare bene (senza esagerare) e la campana ruota liberamente sulle boccole con una leggerissima tolleranza che credo debba essere di un massimo di 1,8 decimi di mm, quelli acquisiti per differenza dalla modifica, probabilmente la maggior parte delle campane del DR esce dalla fabbrica con quel difetto non voluto magari per difetto della pressa con cui ficcabo le boccole, perchè livellando la boccola all'ingranaggio, il meccanismo diventa talmente preciso che si è portati a pensare che quello era il suo duvuto posto, quindi credo Figaro che tu sia riuscito a smerigliare solo la boccola ed è quello che serve, smerigliare l'ingranaggio che è di acciaio abbastanza duro con la sola carta abrasiva mi fa venire dei dubbi, comunque l'importante è aver in un modo o in un altro trovato la soluzione, un saluto a tutti by Celestino !
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
jordi
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 839
Data d'iscrizione : 29.06.08
Età : 59
Località : Udine

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Sab 15 Ott 2011 - 6:57

Scusa Celestino,è interessante quello che dici,ma non accompagnato da un disegno o da foto per me non è di facile comprensione,potresti rispiegarlo magari facendo un disegno oppure riferendoti alla foto postata da Figaro nel post precedente?Grazie Crying or Very sad
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Vixt
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 3423
Data d'iscrizione : 23.06.08
Età : 43
Località : Sassari

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Sab 15 Ott 2011 - 17:41

Mi pare di aver capito che la boccola alla quale si riferisce "Celestino" dovrebbe essere la numero 3 negli esplosi postati da "Figaro".
La cosa mi incuriosisce di molto,bisognerebbe controllare se effettivamente il gap riscontrato da "Celestino"sul suo cestello sia presente anche sulle altre moto.
All'epoca,quando fu sostituita la mia frizione,mi limitai a sostituire i rasamenti e risolsi l'arcano.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 54
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Boccola   Sab 15 Ott 2011 - 18:33

Salve a tutti, no Vittorio, la boccola in questione non è la n.3, anzi la n.3 in pratica dovrebbe essere più lunga di 2 decimi di mm, la boccola in questione (almeno nel mio caso) è incastonata a pressione direttamente nella campana e ruota sulla boccola n.3, in effetti di boccole in ottone ce ne sono 2, una incastonata da davanti ed una incastonata da dietro (lato ingranaggio messa in moto) sono in ottone e sono distanziate le une dalle altre di circa 1 cm in modo da far fluire olio al loro interno, quella che ho spinto un poco più al suo interno poichè debordava dall'ingranaggio di circa 2 decimi di mm è appunto quella sul lato ingranaggio (messa in moto) quei 2 decimi di mm consentono il serragio dado con una lieve tolleranza della campana, credo di essere riuscto ad esplicare il concetto, caso contrario domandatemi i punti dubbi, saluti by Celestino.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Nicola
Utente Esperto


Numero di messaggi : 339
Data d'iscrizione : 20.05.09
Località : Cesena

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Dom 16 Ott 2011 - 7:57

L'analisi di Celestino non fa una piega, è possibile che l'assemblaggio della bronzina (boccola) al cestello possa essere stato eseguito non alla perfezione. se poi ha risolto il problema in questo modo, non si hanno dubbi. In sostanza la boccola 3 dell'esploso deve essere più lunga in modo da permettere i serraggio del dado e lasciare libero il cestello.
saluti
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
jordi
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 839
Data d'iscrizione : 29.06.08
Età : 59
Località : Udine

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Dom 16 Ott 2011 - 9:52

Chiarissimo,Celestino,praticamente le 2 bronzine (che non si vedono nell'esploso postato da Figaro) sono montate a pressione sulla campana e che lavorano sulla boccola n.3 nel tuo caso non erano inserite fino a battuta sulla campana e questo determinava una interferenza serrando il dado,giusto ?Ora resta da chiarire se è un caso isolato oppure è la norma,in ogni caso se riscontriamo problemi di trascinamento della frizione e ricerca del folle da fermo sarà la prima cosa da controllare,utilissima la tua osservazione !.... Laughing
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 54
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Esatto !   Dom 16 Ott 2011 - 19:30

Esatto per Nikola e perfetto per Jordi, secondo me tutti coloro che hanno il problema del serraggio dado 27 mm, farebbero bene a controllare il particolare succitato poichè, credo proprio che sia stato un difetto di serie, magari la ditta che ha costruito la campana per la Suzuki può aver involontariamente letto o impostato male il progetto, non meravigliatevi di quel che dico, nelle fabbriche succede anche di molto peggio, le ipotesi possono essere infinite, questa è la mia, un saluto a tutti by Celestino.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
figaro
Utente Esperto


Numero di messaggi : 1321
Data d'iscrizione : 16.10.08
Età : 64
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Lun 17 Ott 2011 - 14:36

Penso che aldilà di tutte le ipotesi che si possano fare (tolleranze non sufficientemente "strette" nella dimensione di alcuni pezzi o trattamenti termici insufficienti per altri) l'unica cosa è verificare - ovviamente se si hanno difficoltà con il folle- che il cestello abbia un gioco sufficiente e la procedura è semplice:
- aprire il carter dx (con tutto quello che bisogna fare ... scaricare olio/staccare freno post/raccordo idraulico etc.)
- togliere le sei viti di pressione del piattello
- sfilare il pacco dischi
- verificare che il cestello abbia un po' di gioco assiale ... e cioè che facendo un po' di tira e spingi lo stesso si muova un po'...
In caso contrario sostituire (o girare ) le rondelle e/o mangiare un po' il cestello verificando volta per volta con dei rimontaggi provvisori se il gioco c'è...
PS: ho letto anche che qualcuno preferisce mangiare un po' di materiale dalla parte interna con un po' di lavoro di tornio...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 54
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Frizione !   Mar 18 Ott 2011 - 20:39

Salve a tutti, avrei da chiedervi un particolare a riguardo la frizione in esploso postata da Figaro, guardando la mia frizione che tengo smontata sul banco da lavoro, non mi torna un particolare a riguardo la parte che sull'esploso è numerata 12, 13/13A e 13B. Il n12 è il pezzo (mi sfugge il nome) che tira il piattello, il 13/13A è il cuscinetto a rulli cilindrici, mentre il 13B credo che a me manchi proprio e non so cosa sia, inoltre, sulla parte anteriore del pezzo n12, sulla faccia a vista del piattello, non credete che debba esserci un fermo per mantenere tirato e soprattutto diritto il suddetto pezzo n12 affinchè possa innestarsi nella sede del carter ove c'è l'ingranaggetto n14 ? Saluti by Celestino.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
figaro
Utente Esperto


Numero di messaggi : 1321
Data d'iscrizione : 16.10.08
Età : 64
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Mer 19 Ott 2011 - 8:53

nessun problema Wink è una "variante in corso d'opera"...
cioè è una modifica realizzata nel corso della produzione per cui l'elemento 13 che è un cuscinetto reggi-spinta nella versione originale lavorava fra la superficie interna del piatto di pressione (7) (che dovrebbe avere una pista di acciaio presa di fusione nell'alluminio) e la faccia interna del piattello (12) che è in acciaio trattato. Nell'altra versione è stato inserito un rasamento (13B) che - in pratica può esserci o no... - motivo? boh... qualcuno ci avrà visto un miglioramento di funzionalità o un risparmio sui tempi di produzione Wink
Comunque la scheda l'ho prelevata da uno dei tanti negozi on_line
http://www.ronniesmailorder.com/fiche_section_detail.asp?section=89338&category=Motorcycles&make=SUZUKI&year=1990&fveh=2028
uso questo solo perchè la qualità grafica degli spaccati è migliore di tanti altri ... e se guardi in basso trovi la descrizione dei singoli elementi (e qui ahimè ci vuole una conoscenza approfondita dell'inglese tecnico...) e ti fai anche un'idea del loro prezzo
per i cuscinetti spesso trovi anche le misure fisiche (che in parecchi casi può fare molto comodo)
Per il piattello non c'è bisogno di fermi perchè - dopo che hai rimontato tutto - il piattello si appoggia all'interno sull'estremità dell'albero (quindi non c'è pericolo che ti cada "dentro" Wink ) e devi solo orientarlo in modo che si imbocchi nella dentatura dell'alberino ... non è difficile
ciao
PS: se guardi qui vedi che a me è successo qualcosa di simile in un'altro reparto del motore del DR
http://www.suzukidr350.biz/t1976-consulto-urgente
con in più la complicazione che della "rondella persa" si parlava nel manuale ma non figurava nella scheda perchè evidentemente era una soluzione scartata già all'inizio della produzione quando invece il manuale era stato già stampato Rolling Eyes
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 54
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Disuguaglianze   Mer 19 Ott 2011 - 18:20

Ciao Figaro, grazie per le delucidazioni, sono da oltre due ore che faccio la spola dal secondo piano ove abito fino al mio garage ove tengo la moto e la mia discreta officina; motivo ? Ora ti spiego, accendo il pc e guardo il manuale della climer, vado al capitolo 6 e guardando le figure 8-9-10 ove c'è il carter removibile della frizione e noto un particolare strano, in quel carter dalla parte interna circa 7-8 cm al di sotto del filtro dell'olio, incastonato nel suddetto carter c'è una molla con in cima ad essa una sfera ed il tutto bloccato da un gommino forato. Sulla mia moto questo meccanismo è assente, infatti sono sceso più volte in garage per controllare se caso mai, caso molto improbabile, non me ne fossi accorto oppure se tale meccanismo fosse andato perduto nello smontaggio, tutto negativo, poi (ma molto poi), leggendo più o meno in inglese il manuale mi sono reso conto che tale meccanismo è presente nei DR dal 1993 in poi, ad occhio e croce dovrebbe essere una valvola di non ritorno che dovrebbe (secondo me) servire per non far svuotare il filtro dell'olio quando il motore è fermo, questo in effetti vuol confermare il fatto che i motori non sono tutti uguali e differiscono in piccoli particolari come questo e come quello del rasamento della frizione, saluti by Celestino !
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
figaro
Utente Esperto


Numero di messaggi : 1321
Data d'iscrizione : 16.10.08
Età : 64
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Gio 20 Ott 2011 - 9:10

Sissì Twisted Evil hai perfettamente ragione
si fa presto a dire "sono tutti uguali" ma non è vero per niente
nel caso tuo me ne ero accorto anche io che i carter frizione sono diversi ... avevo notato quello che sembra un paraolio ma come dici tu è una valvola a pallina del sistema di lubrificazione Wink e nei motori più vecchi non c'è
Se n'erano accorti pure gli "americani" ovviamente
http://www.advrider.com/forums/showpost.php?p=15013950&postcount=6858
se ci fai caso anche la fusione del carter è diversa ... ci sono un paio di "escrescenze" a sinistra del "gommino" che nell'altra foto non ci sono
Comunque non credo che qualcuno abbia dato risposta all'interrogativo di "shearboy" e non mi fiderei proprio a scambiarli ...
ciao
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Vixt
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 3423
Data d'iscrizione : 23.06.08
Età : 43
Località : Sassari

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Gio 20 Ott 2011 - 16:30

Sarebbe curioso capire se quel pallino possa favorire la lettura del livello dell'olio!

Più volte infatti mi è capitato di pensare che l'olio dal serbatoio al basamento,defluisce con una certa velocità,rendendo difficoltoso rilevare il livello in tempi lunghi (tra il controllo e il tempo di rabboccare)

Se così fosse,non vorrei avanzare una castroneria,il livello nel serbatoio dovrebbe restare costante per più tempo,prima che tutto defluisca di nuovo in coppa.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 54
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Diversità   Sab 22 Ott 2011 - 13:26

Si infatti il carter è diverso dal mio, anche quello che si vede sul manuale della Clymer è diverso dal mio, il carter frizione appunto, quello che ha le escrescenze laterali e la valvola (secondo me per non far svuotare il circuito), non è a se stante, mi spiego: quella valvola ben guarnita dalla guarnizione (in carta) che la accoppia al semicarter motore, nella parte del semicarter motore è comunicante, nel senso che l'olio ha un percorso da cui fluisce, nel caso del mio motore, la valvola non c'è ed inoltre il percorso nel semicarter motore da come ho verificato, è chiuso, non esiste ed in corrispondenza di esso si vede la tubazione dell'olio che sale nel cannotto dello sterzo, detta tubazione non sfocia in quella cavità ove dovrebbe esserci la valvola (nell'altro carter frizione) ma prosegue dall'altra parte direttamente nel motore, forse nella pompa dell'olio, in base a come è messa la valvola dovrebbe essere olio di andata, quindi a pressione, e non di ritorno, si deduce quindi che nei due motori è differente proprio il percorso dell'olio, ma una cosa non capisco, il radiatore opzionale che vi si collega ai nostri DR, può andare bene a tutti i modelli o solo a quelli con la valvola e la quantità dell'olio è la stessa oppure è maggiore visto che l'olio deve defluire per un percorso maggiore ? Saluti by Celestino.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 54
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Toll. Fr. e Olio   Mer 25 Gen 2012 - 12:20

Salve a tutti, riapro questo post poiché credo sia doveroso dal punto di vista tecnico informare chi è interessato a sapere;
Si è scritto in precedenza che i motori non sono tutti uguali ed è verissimo, la lubrificazione, il percorso olio ed il carter con filtro olio lato frizione, differiscono da modelli a modelli, in particolare i modelli dopo il 1993 sono diversi e forse anche i successivi ancora, a vista d'occhio sembrerebbe proprio così ma la cosa che secondo me potrebbe confermare di più quello che scrivo potrebbe essere la differenza di densità olio nei vari modelli mi spiego; il mio modello Dr consiglia olio Sae 10 W 40, mentre ad esempio in questi giorni ho scoperto che il Beta Alp il quale monta il motore Suzuki identico + o - al nostro, consiglia di usare olio Sae 15 W 50, evidentemente il percorso dell'olio ha sicuramente una variante poiché come accennato nel precedente post ci sono carter già esternamente ed otticamente diversi, quindi a mio avviso conviene non improvvisarsi tecnici ed adoperare l'olio di gradazione che suggerisce la casa madre.
A riguardo la frizione ed il trascinamento volevo aggiungere che per vedere se la campana ha o meno un poco di tolleranza sul tamburino, basta smontare solo il carter e non tutta la frizione, in sintesi basta prendere tra le mani la campana (montata) e muoverla su e giù, si dovrebbe notare un piccolo movimento assiale, tutto questo perché il tamburino coi dischi e molle è a se stante poiché il primo disco con il ferodo poggia sul disco di alluminio che fa parte del tamburino stesso e tutti quanti gli altri premono sullo stesso, diversamente sarebbe stato se il primo disco di ferodo sarebbe stato poggiato sulla campana come ad esempio furono concepiti i motori Minarelli P4, P6 ed altri ancora in cui la prima faccia del disco era morta ed inutilizzata, così facendo la pressione delle molle scaricava sulla campana, mentre nel nostro motore il tamburino i dischi di ferodo e di metallo con le molle ed il piattello fanno corpo unico e si collegano alla campana solo tramite gli artigli dei dischi in ferodo, credo che quanto detto possa interessare, un saluto by Celestino !
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Antonio1460
Utente Esperto


Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 10.12.09

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Ven 10 Feb 2012 - 7:47

Eccomi anch'io sono tra Voi! Evil or Very Mad Mannaggia mannaggia questo fine settimana niente sassi! Frizione da controllare What a Face
Non slitta, ma trovare il folle o cambiare sta incrementando il consumo dello stivale quindi devo smontare la ...... diciamo ...... vabbbbbè non siamo volgari! Ma che pizza! speriamo che sia solo routine....
Scusate ma il martello da 1500 grammi serve?





P.s. C'è da rilevare che il P6 ed il P4 non avevano problemi di frizione. Mai avuti non ostante si strapazzasse parecchio per farlo salire di giri
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Antonio1460
Utente Esperto


Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 10.12.09

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Dom 12 Feb 2012 - 19:09

Ho controllato gli spessori numero 2, uno è consumato dalla boccola 3. Il dado era avvitato a mano!.
Ora per mangiare l'ingranaggio posteriormente stavo pensando di pelarlo con il tornio ma sono perplesso. Figaro ha accennato ad una tornitura interna , ma di che cosa?
Per il resto il cestello e la campana sono perfetti, un leggero gioco radiale della campana, ad essere pignoli ci sarebbe da cambiare le due boccole in ottone ma credo che non le diano come ricambio.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
figaro
Utente Esperto


Numero di messaggi : 1321
Data d'iscrizione : 16.10.08
Età : 64
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   Dom 12 Feb 2012 - 19:52

ciao caro Very Happy
naturalmente se hai la frizione fra le mani vedi che la bussola rettificata che viene bloccata al montaggio fra i due famosi rasamenti lavora su una specie di bronzina che è forzata all'interno del cestello frizione
è proprio quella che bisogna accorciare un po' mangiando qualcosa o da una parte o dall'altra Wink
mangiare dalla parte dove c'è l'ingranaggio della primaria è più facile perchè basta un piano e un foglio di carta smeriglio però mangiare la bronzina (che di solito sporge un po') si fa in un attimo ma l'acciaio è un po' più rognoso ...
per quello ho letto che qualcuno ha preferito lavorare un po' la parte interna del cestello ... però bisogna avere un tornio un po' più grosso del mio Rolling Eyes
comunque di solito basta togliere quello che serve a dargli un po' di gioco ... vai pure di smeriglio Wink
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Per chi ha problemi con la frizione   

Torna in alto Andare in basso
 
Per chi ha problemi con la frizione
Torna in alto 
Pagina 4 di 7Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
 Argomenti simili
-
» Per chi ha problemi con la frizione
» Notevoli problemi con servizio e rovescio con Pure Drive Team
» Precauzioni e scelte post problemi spalla
» Problemi di stomaco durante il match?
» Problemi con Alice Mail

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
suzukidr350.forumattivo.com :: Forum Tecnico :: Meccanica-
Vai verso: