suzukidr350.forumattivo.com

Il Forum ufficiale italiano SUZUKI DR 350
 
IndiceIndice  FAQFAQ  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Topic del momentoTopic del momento  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividi | 
 

 Resoconto di una pulizia carburatore

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
bobco
Utente Medio
avatar

Numero di messaggi : 198
Data d'iscrizione : 31.10.17
Età : 52
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Resoconto di una pulizia carburatore   Mar 1 Mag 2018 - 17:37

Oggi mi sono cimentato nella pulizia del carburatore. Le foto che vedete di seguito sono abbastanza esplicative sullo stato disastroso che ho trovato.

I risultati:
- vite vaschetta (16) danneggiata perché non ne voleva sapere di svitarsi;
- getto aria piccolo (36) spezzato durante il tentativo di svitarlo;
- o-ring tutti screpolati;
- guarnizione vaschetta dura come il marmo;
- getti del massimo da 135 (21) e del minimo da 32.5 (31) ossidati e incrostati;
- spillo conico (23) galleggiante in buono stato;
- spillo membrana in buono stato (seger alla 3^ tacca cioè quella di mezzo);
- vite regolazione aria ad 1,6 giri dal tutto chiuso;
- membrana apparentemente integra;
- componente n.ro 20 dell'esploso non presente;

Cosa mi consigliate di acquistare oltre alle parti visibilmente danneggiate e a tutti gli o-ring?

Grazie.

P.S. Nel rimontaggio della saracinesca e di altri componenti posso utilizzare olio motore?










Su questo foro avevo il dubbio che non fosse in collegamento con il tubetto verticale, ma poi ho verificato che è tutto OK.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
fabius666bz
Nuovo Utente


Numero di messaggi : 22
Data d'iscrizione : 13.04.18

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 12:51

Anch'io ieri mi son cimentato nella pulizia del mio carburatore; era tutto bello ossidato e pieno di sporcizia. la moto faticava ad accendersi, ma poi non è che andasse troppo male, ma nemmeno al top.

Ho riscontrato più o meno tutti i problemi che hai avuto te, più da me non si svitavano i freni aria ed il getto del minimo, perchè avevano gli intagli smangiatissimi, ho risolto letteralmente infilzandoli con il codolo di uno scalpello a forma piramidale. Li ho tirati fuori, ma li ho scassati.

Poco male, perchè avevo preventivamente ordinato un kit All Balls specifico per il mio DR 350 S del 1990. La cosa buona è che con una 30 ina di euro di tanno viti, guarnizione vaschetta, spillo, getti ed o-ring nuovi. Se li ordini separati invece spenderesti una fortuna. Potresti farci un pensiero...

Tutto bene, quindi? No, perchè stranamente il mio carburatore montava un getto del minimo da 42,5 (ed uno spillo con una sigla leggermente diversa) invece da manuale sarebbe da 37,5 ed effettivamente nel kit c'era quello. Purtroppo ora la moto gira molto magra al minimo con scoppietti in rialscio ed ampia produzione di calore. La mia mentalità di duetempista mi suggerisce di non usarla in queste condizioni, quindi al massimo non saprei ancora dire come va.

Mi sembra davvero strano però: sul manuale d'officina per il 1990 c'è solo un modello di moto con il BST 33 ed è previsto solo un settaggio, con massimo 135, minimo 37,5 e freni aria da 0,6 e 1,3 ed un solo tipo di spillo. Anche speculando sul fatto che magari il carburatore proviene da un'altra moto (uno dei modelli 1991 ha il settaggio che ho trovato solla mia), riportando tutto come da manuale, dovrebbe funzionare per lo meno decentemente. Fin quì la teoria. Mi sono perso qualcosa?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2804
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 56
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 12:58

Nel 20 scorre il 22 e viene tenuto in sede dal 21 [ nel vaporizzatore scorre lo spillo e viene tenuto in sede dal getto massimo ]

Ci deve essere il 20 , rimetti nella filettatura il getto massimo fino a metà poi dai un colpetto sul getto con un manico di martello vedrei che esce dalla parte superiore .

Occhio agli OR 24 / 19 verifica la condizione degli attuali

E poi perché manca la vite aria con tutte le sue rondelline e or in quest'esploso ?

Io sono a pagina 8-18 del manuale , di BST ne ho visti pochi ma tutti avevano la vite aria e anche il Tuo sei ad 1 giro e 6 ( definire 6 intendi 216° 0 un pochino più di un giro e mezzo ) .

Se vai a pagina 8-19 l'apertura da tutto chiuso della vite aria varia dai 2 giri al solo giro vai a capire che E è il Tuo
Fai così parti con un giro e mezzo con carburatore / filtro aria / candela e gioco valvole tirati a lucido , scaldi il motore e con  un cacciavite adatto serri o allenti la vite quando senti il regime del minimo salire sei nell'apertura giusta .

Per i getti consiglio di rimpiazzarli con dei nuovi ( li lo so non sono originale e Ti costo di più che un figlio all'Università ) ma se non hai una lavatrice ad ultrasuoni è l'unica via e non si risolve sempre .

Per la pulizia del corpo attendo lumi mai visto un troiaio del genere , ci vuole un prodotto efficace che non intacchi la lega dall'alluminio del Mikuni e fare una cazzata è un attimo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2804
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 56
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 13:07

fabius666bz ha scritto:

 Mi sono perso qualcosa?

Non per fare il sostenuto ma il dierrrino ha una quantità di sfumature difficili da trovare in altri modelli

Si deve partire con il modello esatto se no per una regolazione diversa , un getto più grande o più piccolo si diventa matti .

Libretto di circolazione e controllate modello e sigla

http://www.suzukidr350.biz/t3069-otto-anni-di-dr350s-differenze-anno-per-anno

Se no non Vi aiutiamo in maniera valida
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
fabius666bz
Nuovo Utente


Numero di messaggi : 22
Data d'iscrizione : 13.04.18

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 13:25

Sì, so questa cosa delle annate differenti, infatti anche sul manuale son riportate un sacco di modifiche ed aggiornamenti.

la mia però è proprio la prima serie del 1990 con strumentazione ed il BST. L'altra col Tm 33 mi sa che è la versione da fuoristrada che non dovrebbe nemmeno esser stata importata da noi. Quindi in teoria il settaggio dovrebbe essere quello unico riportato nel manuale.

Beh, in sostanza il libretto recita:

Suzuki SK 42 A
OM 52994
Telaio 100413
Immatricolazione luglio 1990
Motore K 404


Ora: visto che la moto l'ho appena presa, tanto per curiosità, come faccio a controllare che il motore non sia stato sostituito con uno preso da un'altra? C'è un codice d'annata sul motore?

Vuoi anche dire che montando un carburatore ed un motore di annate diverse poi non funzionano bene assieme?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
bobco
Utente Medio
avatar

Numero di messaggi : 198
Data d'iscrizione : 31.10.17
Età : 52
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 13:53

Andrea Righini ha scritto:
Nel 20 scorre il 22 e viene tenuto in sede dal 21 [ nel vaporizzatore scorre lo spillo e viene tenuto in sede dal getto massimo ]

Ci deve essere il 20 , rimetti nella filettatura il getto massimo fino a metà poi dai un colpetto sul getto con un manico di martello vedrei che esce dalla parte superiore .
Stasera controllo meglio. Forse mi è sfuggito solo perché non è venuto via. Spero di non averlo perso quando ho soffiato il corpo del carburatore..... Rolling Eyes

Occhio agli OR 24 / 19 verifica la condizione degli attuali

E poi perché manca la vite aria con tutte le sue rondelline e or in quest'esploso ? Su quel catalogo la vite aria si trova nelle pagine seguenti.

Io sono a pagina 8-18 del manuale , di BST ne ho visti pochi ma tutti avevano la vite aria e anche il Tuo sei ad 1 giro e 6 ( definire 6 intendi 216° 0 un pochino più di un giro e mezzo ) .

Se vai a pagina 8-19 l'apertura da tutto chiuso della vite aria varia dai 2 giri al solo giro vai a capire che E è il Tuo
Fai così parti con un giro e mezzo con carburatore / filtro aria / candela e gioco valvole tirati a lucido , scaldi il motore e con  un cacciavite adatto serri o allenti la vite quando senti il regime del minimo salire sei nell'apertura giusta .

Per i getti consiglio di rimpiazzarli con dei nuovi ( li lo so non sono originale e Ti costo di più che un figlio all'Università ) ma se non hai una lavatrice ad ultrasuoni è l'unica via e non si risolve sempre .

Per la pulizia del corpo attendo lumi mai visto un troiaio del genere , ci vuole un prodotto efficace che non intacchi la lega dall'alluminio del Mikuni e fare una cazzata è un attimo

Dalla vaschetta ho rimosso la morchia con un piccolo giravite. Il corpo del carburatore e i passaggi aria sembrano immuni dalle incrostazioni che hanno interessato solo i componenti in ottone.

Per quanto riguarda la valvola dello spillo conico volevo provare a lucidare l'interno con un po' di pasta abrasiva. Che dici?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2804
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 56
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 14:00

Bene Tu sei DR350 S capito 8 del manuale , per tutto quello che non trovi in questo capitolo fai riferimento ai capitoli PRECEDENTI non i successivi .

Adesso se io riuscissi a trovare come associare l'omologazione E alle nazioni ( e la tabella c'è nel manuale ma adesso non la trovo ) saprei anche che settaggio applicare al BST .

Cerco la tabella
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2804
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 56
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 14:04

bobco ha scritto:
Per quanto riguarda la valvola dello spillo conico volevo provare a lucidare l'interno con un po' di pasta abrasiva. Che dici?

Non ho letto che perde , perde ?

Comunque no pennellino a setole morbide benzina e aria compressa
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
bobco
Utente Medio
avatar

Numero di messaggi : 198
Data d'iscrizione : 31.10.17
Età : 52
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 14:07

Andrea Righini ha scritto:
bobco ha scritto:
Per quanto riguarda la valvola dello spillo conico volevo provare a lucidare l'interno con un po' di pasta abrasiva. Che dici?

Non ho letto che perde , perde ?

Comunque no pennellino a setole morbide benzina e aria compressa

Se perde non lo so. Devo prima ordinare i ricambi e rimontare il carburatore. Volevo solo essere "strasicuro" che lo spillo conico ci scorresse libero dentro....



Ultima modifica di bobco il Mer 2 Mag 2018 - 14:12, modificato 2 volte
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2804
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 56
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 14:11

Sono un pirla

Sulla copertina del capitolo 8 e in calce di ogni tabella che riporta differenze di omologazione c'è la legenda

E34 = Italia
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
bobco
Utente Medio
avatar

Numero di messaggi : 198
Data d'iscrizione : 31.10.17
Età : 52
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 14:13

Andrea Righini ha scritto:
Sono un pirla

Sulla copertina del capitolo 8 e in calce di ogni tabella che riporta differenze di omologazione c'è la legenda

E34 = Italia

Quindi cosa devo cercare?

Nel rimontare i vari componenti posso utilizzare olio motore? La ghigliottina è molto secca....
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2804
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 56
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 14:19

bobco ha scritto:
Andrea Righini ha scritto:
bobco ha scritto:
Per quanto riguarda la valvola dello spillo conico volevo provare a lucidare l'interno con un po' di pasta abrasiva. Che dici?

Non ho letto che perde , perde ?

Comunque no pennellino a setole morbide benzina e aria compressa

Se perde non lo so. Devo prima ordinare i ricambi e rimontare il carburatore. Volevo solo essere "strasicuro" che lo spillo conico ci scorresse libero dentro....


Il gioco al diametro non è un problema non è assolutamente stretto anche da nuovo , tanto quello che tiene è il cono in gomma e il Tuo sembra nuovo .
Aspetta ad ordinare che si fa presto a cambiare anche con il carburatore  montato

Fate bene i livelli del galleggiante e della benzina come da manuale si evita di parlare con i Santi
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
bobco
Utente Medio
avatar

Numero di messaggi : 198
Data d'iscrizione : 31.10.17
Età : 52
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 14:43

Andrea Righini ha scritto:
Fate bene i livelli del galleggiante e della benzina come da manuale si evita di parlare con i Santi

Azz..... questa non la sapevo. Comunque avrò tempo di documentarmi prima che arrivino i ricambi.


Andrea Righini ha scritto:

Il gioco al diametro non è un problema non è assolutamente stretto anche da nuovo , tanto quello che tiene è il cono in gomma e il Tuo sembra nuovo .

Comunque mi preoccupavo solo che si fosse ristretto con le incostrazioni che comunque ho pulito.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2804
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 56
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 14:50

bobco ha scritto:
Andrea Righini ha scritto:
Sono un pirla

Sulla copertina del capitolo 8 e in calce di ogni tabella che riporta differenze di omologazione c'è la legenda

E34 = Italia

Quindi cosa devo cercare?

Nel rimontare i vari componenti posso utilizzare olio motore? La ghigliottina è molto secca....

Si ma un velo tanto scorre plastica su plastica e penso che sia sempre secca

Se hai un S del 90 per il carburatore vai al cap 8 pag 19
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
bobco
Utente Medio
avatar

Numero di messaggi : 198
Data d'iscrizione : 31.10.17
Età : 52
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 16:06

Andrea Righini ha scritto:

Se hai un S del 90 per il carburatore vai al cap 8 pag 19

Avendo un DR350S del '91, dovrebbe essere questa la pagina ma non capisco come utilizzare i dati di "altezza carburante" e "altezza galleggiante".... Rolling Eyes



Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2804
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 56
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 16:26

Pag 8-23 altezza galleggiante

il livello benzina per ora lascia stare che è una conseguenza del primo e ci pensiamo dopo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
bobco
Utente Medio
avatar

Numero di messaggi : 198
Data d'iscrizione : 31.10.17
Età : 52
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 17:22

Andrea Righini ha scritto:
Pag 8-23 altezza galleggiante

il livello benzina per ora lascia stare che è una conseguenza del primo e ci pensiamo dopo

Nella bellissima guida di Antonio: http://www.suzukidr350.biz/t2258-pulire-il-carburatore-bst-33

questa procedura non viene menzionata. E non si vede neanche lo smontaggio del componente n.ro 20.....

Diciamo che se non hai sostituito il galleggiante, la regolazione della linguetta che c'era prima dovrebbe andare bene anche dopo....

Comunque questi manuali vanno letti come i contratti di assicurazione, anche nelle note a piè di pagina. Very Happy
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2804
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 56
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 17:44

bobco ha scritto:

....... E non si vede neanche lo smontaggio del componente n.ro 20.....

Diciamo che se non hai sostituito il galleggiante, la regolazione della linguetta che c'era prima dovrebbe andare bene anche dopo....



Lo smontaggio del part 20 non ordinaria amministrazione in una pulizia periodica di un motore usato normalmente
Te sei in fase d'ispezione profonda e un ' occhio ce lo metterei

Per l'altezza non sai come era prima quindi una misurata è d'obbligo per non smoccolare dopo

..... il manuale visto che ho una memoria da pesce rosso io ce l'ho sempre aperto sul particolare del momento .

a far cosi ci metto meno tempo , non faccio errori e si spende meno .
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
fabius666bz
Nuovo Utente


Numero di messaggi : 22
Data d'iscrizione : 13.04.18

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 18:33

Eh, nel modello 1991 che hai tu c'è effetticamente l' E-34 e tanti altri, ognuno con un settaggio leggermente diverso; ma per il modello del 1990 che ho io, non mi pare di trovare nulla nel manuale a parte quello standard di pagina 8-20. Che poi corrisponde ai getti che ho trovato nel kit.
Il livello carburante non l'ho controllato perchè è un po una pippa. invece il galleggiante l'ho controllato preventivamente ed era settato già proprio corretto.

Ieri non mi ero preoccupato, perchè ho pensato che magari nella fretta avevo dimenticato di stringere il collettore di aspirazione. Quando ho visto che non andava come doveva ho giustamente bestemmiato, spento la moto e son andato a farmi un giro.

Oggi con più calma, ho controllato ed il collettore è tirato, i manicotti, tutti a posto. Ho smontato la candela era bianchissima e l'elettrodo laterale era diventato leggermente bluastro. Complimenti!!! in anni di 2 tempi non avevo mai visto una candela così... e sì che l'avrò tenuta accesa forse 15 minuti al minimo...

Allora oggi, visto che non avevo molto da perdere, prima di riaprire tutto, ho deciso di esplorare la vitina della miscela al minimo. Ieri credevo che serrandola si arricchisse; quindi serrandola non vedevo alcun miglioramento; l'ho serrata del tutto e la moto si è spenta...
Oggi ho provato ad aprirla a 3 giri dal tutto chiuso. Ora il profumo dello scarico è divenuto più forte ed aromatico. Segno che si è arricchita un po'. Anche la temperatura del motore sembra restare più bassa. Scoppia di meno, quasi nulla ed una volta settato il minimo sui 1400 giri, scende di giri rapidamente.
E' che ieri io avevo letto bisognasse aprirla di solo un giro ed un quarto massimo e credevo nella mia ignoranza che a chiuderla si arricchisse.
Però comunque strano, sai, non pensavo che quella vite potesse fare tanto. Dici che 3 giri dal tutto chiuso è un'esagerazione o ci può stare.

Ora a breve acquisterò uno scarico ed un filtro nuovi. Quindi la carburazione perfetta cercherò di farla con quelli. Ora vorrei solo qualcosa che mi porti in giro senza rischiare di surriscaldare il motore. A proposito: nei 4 tempi non grippi, vero, per la carburazione magra? Che succede allora, se surriscaldi? Si spegne o cala solo di potenza o che altro?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
bobco
Utente Medio
avatar

Numero di messaggi : 198
Data d'iscrizione : 31.10.17
Età : 52
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 20:10

fabius666bz ha scritto:


Allora oggi, visto che non avevo molto da perdere, prima di riaprire tutto, ho deciso di esplorare la vitina della miscela al minimo.
Ieri credevo che serrandola si arricchisse; quindi serrandola non vedevo alcun miglioramento; l'ho serrata del tutto e la moto si è spenta...
Oggi ho provato ad aprirla a 3 giri dal tutto chiuso.

Ma per regolare la vitina della miscela:
1. ti sei costruito un attrezzo apposito?
2. smonti il carburatore ogni volta?
3. nel caso del punto 1), lo fai quando il motore è freddo (rischio ustioni)?

Grazie.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
bobco
Utente Medio
avatar

Numero di messaggi : 198
Data d'iscrizione : 31.10.17
Età : 52
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 21:09

Andrea Righini ha scritto:


Lo smontaggio del part 20 non ordinaria amministrazione in una pulizia periodica di un motore usato normalmente
Te sei in fase d'ispezione profonda e un ' occhio ce lo metterei
A colpi di mazzetta da 5 Kg e scalpello da muratore è uscito.... Shocked


Come si vede dalla foto, l'altezza era inferiore a quanto previsto.

In pratica con un'altezza inferiore, il galleggiante riesce a spingere lo spillo conico in chiusura solo quando la vaschetta è completamente piena.

Con l'altezza corretta, il galleggiante interviene prima sullo spillo conico quindi chiudendo l'afflusso di benzina e la vaschetta sarà meno piena di prima. Rolling Eyes

Ma cosa cambia nel funzionamento del carburatore? Mi chiedo come facesse a funzionare con l'altezza inferiore a quella prevista....

Grazie.

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
fabius666bz
Nuovo Utente


Numero di messaggi : 22
Data d'iscrizione : 13.04.18

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Mer 2 Mag 2018 - 21:41

Esistono effettivamente cacciaviti di quelle dimensioni; io invece ho preso un tondino da 3,5 mm di acciaio e ne ho costruito un cacciavite usando un bastoncino da 20mm in faggio per manico. Non è difficile: basta avere un martello ed un incudine: prima schiacci un'estremità del tondino, la limi della misura voluta per farla diventare una buona testa di cacciavite. Poi inserisci tutto nel bastoncino in legno, che avrai forato a 3,5mm. Lo fai scorrere tutto, finchè fuoriesce l'altra estremità del tondino, allora martelli quella in modo da allargarla ed a questo punto la puoi martellare a filo nel legno, così l'estremità farà presa sul legno e quando girerai, girerà tutto...

Nell' RS 250 il livello del galleggiante è fondamentale perchè può dare improvvisi smagrimenti o eccessiva ricchezza a seconda delle situazioni e dell'angolo di piega. Ma quella è una moto rognosa e le vaschette lavorano in grande stile perchè in buona sostanza quando apri di benzina ne vuole un sacco. Sul DR non saprei se può fare davvero problemi gossi, però è buona norma settarlo da manuale, ti levi un sacco di problemi piccoli e grandi, altrimenti difficile da scoprire.

Sì comunque ora con 3 giri di vite sembra che la moto vada abbastanza rotonda... dite che è normale o c'è qualcosa di strano. Probabilmente nei prox giorni mi fiderò anche a fare un giro di prova e vedere di che colore diventa la candela...

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2804
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 56
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Gio 3 Mag 2018 - 7:04

fabius666bz ha scritto:
Eh, nel modello 1991 che hai tu c'è effetticamente l' E-34 e tanti altri, ognuno con un settaggio leggermente diverso; ma per il modello del 1990 che ho io, non mi pare di trovare nulla nel manuale a parte quello standard di pagina 8-20. Che poi corrisponde ai getti che ho trovato nel kit.
Il livello carburante non l'ho controllato perchè è un po una pippa. invece il galleggiante l'ho controllato preventivamente ed era settato già proprio corretto.

Ieri non mi ero preoccupato, perchè ho pensato che magari nella fretta avevo dimenticato di stringere il collettore di aspirazione. Quando ho visto che non andava come doveva ho giustamente bestemmiato, spento la moto e son andato a farmi un giro.

Oggi con più calma, ho controllato ed il collettore è tirato, i manicotti, tutti a posto. Ho smontato la candela era bianchissima e l'elettrodo laterale era diventato leggermente bluastro. Complimenti!!! in anni di 2 tempi non avevo mai visto una candela così... e sì che l'avrò tenuta accesa forse 15 minuti al minimo...

Allora oggi, visto che non avevo molto da perdere, prima di riaprire tutto, ho deciso di esplorare la vitina della miscela al minimo. Ieri credevo che serrandola si arricchisse; quindi serrandola non vedevo alcun miglioramento; l'ho serrata del tutto e la moto si è spenta...
Oggi ho provato ad aprirla a 3 giri dal tutto chiuso. Ora il profumo dello scarico è divenuto più forte ed aromatico. Segno che si è arricchita un po'. Anche la temperatura del motore sembra restare più bassa. Scoppia di meno, quasi nulla ed una volta settato il minimo sui 1400 giri, scende di giri rapidamente.
E' che ieri io avevo letto bisognasse aprirla di solo un giro ed un quarto massimo e credevo nella mia ignoranza che a chiuderla si arricchisse.
Però comunque strano, sai, non pensavo che quella vite potesse fare tanto. Dici che 3 giri dal tutto chiuso è un'esagerazione o ci può stare.

Ora a breve acquisterò uno scarico ed un filtro nuovi. Quindi la carburazione perfetta cercherò di farla con quelli. Ora vorrei solo qualcosa che mi porti in giro senza rischiare di surriscaldare il motore. A proposito: nei 4 tempi non grippi, vero, per la carburazione magra? Che succede allora, se surriscaldi? Si spegne o cala solo di potenza o che altro?


Come riferimento prenderei la tabella dell E 34 di pagina  8-19 e poi Vi ricordo che la vite Pilot Screw regola solo la fase di progressione quindi da 1/8 ad 1/4 dell'apertura della valvola

Scaricate e leggete la guida 1 della Dell Orto è valida per tutti i tipi di carburatori

Poi :

- 3 giri son troppi massimo due ma parti con 1 e 1/2
- grippare penso sia l'ultimo dei problemi prima partono valvole ,cielo pistone e soprattutto danni alla distribuzione .
non so in che ordine ma comunque l giri son soldi fitti


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2804
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 56
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Gio 3 Mag 2018 - 7:14

bobco ha scritto:
fabius666bz ha scritto:


Allora oggi, visto che non avevo molto da perdere, prima di riaprire tutto, ho deciso di esplorare la vitina della miscela al minimo.
Ieri credevo che serrandola si arricchisse; quindi serrandola non vedevo alcun miglioramento; l'ho serrata del tutto e la moto si è spenta...
Oggi ho provato ad aprirla a 3 giri dal tutto chiuso.

Ma per regolare la vitina della miscela:
1. ti sei costruito un attrezzo apposito?
2. smonti il carburatore ogni volta?
3. nel caso del punto 1), lo fai quando il motore è freddo (rischio ustioni)?

Grazie.

Io mi son fatto un piccolo cacciavite con un inserto a taglio immanicato con un tondo d'alluminio , sul manico un riferimento per contare i giri

Comunque con un inserto e un pezzetto di tubo benzina già si lavora ma sempre a motore caldo e in moto per regolare di fino

Occhio alle scottature !


Ultima modifica di Andrea Righini il Gio 3 Mag 2018 - 7:20, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2804
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 56
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   Gio 3 Mag 2018 - 7:19

bobco ha scritto:
Andrea Righini ha scritto:


Lo smontaggio del part 20 non ordinaria amministrazione in una pulizia periodica di un motore usato normalmente
Te sei in fase d'ispezione profonda e un ' occhio ce lo metterei
A colpi di mazzetta da 5 Kg e scalpello da muratore è uscito.... Shocked


scherzi o dici sul serio ?

Come si vede dalla foto, l'altezza era inferiore a quanto previsto.

In pratica con un'altezza inferiore, il galleggiante riesce a spingere lo spillo conico in chiusura solo quando la vaschetta è completamente piena.

Con l'altezza corretta, il galleggiante interviene prima sullo spillo conico quindi chiudendo l'afflusso di benzina e la vaschetta sarà meno piena di prima. Rolling Eyes





Ma cosa cambia nel funzionamento del carburatore? Mi chiedo come facesse a funzionare con l'altezza inferiore a quella prevista....

I questo caso l'altezza è superiore perché si riferisce al livello benzina

Grazie.


Il dierrino è tremendo va sempre
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Resoconto di una pulizia carburatore   

Torna in alto Andare in basso
 
Resoconto di una pulizia carburatore
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Problema dopo pulizia carburatore
» problema con accensione a pedale dr
» Suzuki dr 600 non parte
» Consigli smontaggio pulitura carburatore
» Pulire il carburatore!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
suzukidr350.forumattivo.com :: Forum Tecnico :: Alimentazione-
Vai verso: