suzukidr350.forumattivo.com

Il Forum ufficiale italiano SUZUKI DR 350
 
IndiceIndice  FAQFAQ  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Topic del momentoTopic del momento  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividi | 
 

 Avviamento a freddo

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
jordi
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 839
Data d'iscrizione : 29.06.08
Età : 59
Località : Udine

MessaggioTitolo: Avviamento a freddo   Ven 17 Dic 2010 - 22:32

Come tutti gli anni come arriva l'inverno santa e con le basse temperature il DR (del '92 )comincia a non volerne sapere di avviarsi da freddo...!La moto è in configurazione standard e in ordine(almeno credo),premetto che il problema si presenta solo con basse temperature ed è un difetto che riscontro sul mio attuale DR ma che presentava pari pari anche il primo DR che ho avuto nel '93 ed era nuovo,ritengo si tratti di un problema che deriva innanzi tutto dal fatto che la pedivella fa compiere pochi giri all'albero e forse deriva anche dal carburatore BST 33 a depressione,un amico che in passato aveva sostituito il carb.con uno con pompa di ripresa mi disse che aveva risolto,anche se al riguardo nutro dei dubbi perchè ritengo che a gas chiuso la pompa di ripresa nn lavori;
Vorrei anche sapere se questo problema è comune ai vs.DR oppure no e cosa dovrei verificare immagino a livello carb.per ovviare se possile ! Evil or Very Mad

nb.specifico che a caldo non c'è problema,parte al primo colpo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Vixt
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 3426
Data d'iscrizione : 23.06.08
Età : 43
Località : Sassari

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Sab 18 Dic 2010 - 18:47

jordi ha scritto:
Come tutti gli anni come arriva l'inverno santa e con le basse temperature il DR (del '92 )comincia a non volerne sapere di avviarsi da freddo...!La moto è in configurazione standard e in ordine(almeno credo),premetto che il problema si presenta solo con basse temperature ed è un difetto che riscontro sul mio attuale DR ma che presentava pari pari anche il primo DR che ho avuto nel '93 ed era nuovo,ritengo si tratti di un problema che deriva innanzi tutto dal fatto che la pedivella fa compiere pochi giri all'albero e forse deriva anche dal carburatore BST 33 a depressione,un amico che in passato aveva sostituito il carb.con uno con pompa di ripresa mi disse che aveva risolto,anche se al riguardo nutro dei dubbi perchè ritengo che a gas chiuso la pompa di ripresa nn lavori;
Vorrei anche sapere se questo problema è comune ai vs.DR oppure no e cosa dovrei verificare immagino a livello carb.per ovviare se possile ! Evil or Very Mad

nb.specifico che a caldo non c'è problema,parte al primo colpo.

Posso confernarti quanto detto dal tuo amico,la mia col bst fa pari pari alla tua!
Col tm parte senza problemi a freddo.
Il problema credo dipenda dalla membrana che comanda la saracinesca del carburatore,probabilmente a freddo è un po più rigida e richiede di qualche pedivellata in più per lavorare al meglio.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
ilcavalieredoro
Utente Esperto


Numero di messaggi : 335
Data d'iscrizione : 22.04.09

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Sab 18 Dic 2010 - 19:14

il mio DR nonostante la meccanica nuovissima e curatissima, non è mai partito volentieri a freddo! nè in inverno nè in estate... (Devo sempre tirare tutta l'aria prima di avviare lo starter)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
jordi
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 839
Data d'iscrizione : 29.06.08
Età : 59
Località : Udine

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Gio 23 Dic 2010 - 12:50

Forse ho risolto...ho riscontrato che il comando dello starter aveva la tendenza a chiudersi da solo con la sola forza della molletta che lo riporta in posizione,ho semplicemente (con pistola termica)richiuso il supporto in plastica dell'astina e ora il comando è stabile,dopo avere pulito con aria compressa il circuito starter,rimontato il tutto e ora parte alla seconda pedalata ! Laughing
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
jacopo_92
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 691
Data d'iscrizione : 09.03.10
Età : 26
Località : Palermo

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Gio 23 Dic 2010 - 16:18

è un problema comune alla stragrande maggioranza dei dr...

il mio dr del '91 nonostante sia NUOVO di zecca meccanicamente e perfettamente curato, mi fa penare ogni mattina quando scendo di casa per andare all'università...
proprio una palla.....


già che ci siamo.. vi chiedo:
perchè nel mio caso lo starter del carburatore non mi è proprio d'aiuto?
ho notato 2 cose:
1) lo starter ha 2 possibili posizioni, una con la leva tirata un poco, e una con la leva del tutto tirata. perchè?
2) quando apro lo starter per tentare invano di accendere la moto con minor difficolta, quasi sempre i colpi di pedale che do diventano durissimi!
cioè come se volessi calciare senza tirare l'alzavalvove!
questo succede proprio con lo starter tirato!!
perchè??

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
jordi
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 839
Data d'iscrizione : 29.06.08
Età : 59
Località : Udine

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Ven 24 Dic 2010 - 12:58

Lo starter ha effettivamente 2 posizioni,la più esterna per avviare il motore a freddo,poi subito dopo lo si fa rientrare di uno scatto per mantenere il minimo più alto ed evitare che si spenga il motore,dopo aver scaldato leggermente il motore si riporta nella posizione tutto chiuso con il minimo che deve aggirarsi sui 1500g/m.,sul fatto che il tuo DR anche con comando alzavalvole attivato sia "duro" al pedale,beh...qualcosa non và!potrebbe essere semplicemente da recuperare il gioco del cavo di comando alzavalvole oppure(ma spero di no!)la cammma che comanda l'azavolvola consumata,armati di manuale d'officina e controlla i giochi prescritti,poi riprova,facci sapere affraid
nb.non c'è ragione plausibile perchè il pedale diventi duro solo con starter inserito,cmq.sei fortunato a vivere in una regione dove in dicembre puoi andare in moto all'universita!qui da me ti ci vorrebbe una barca in questi giorni ! angler
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
jacopo_92
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 691
Data d'iscrizione : 09.03.10
Età : 26
Località : Palermo

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Ven 24 Dic 2010 - 13:22

ciao jordi!

ti assicuro che il pedale così come il gioco dell'alzavalvole sono perfetti!
So che non c'è ragione per cui con lo starter tirato il pedale diventi duro.....MA..
... proprio stamattina incuriosito e infastidio da questo strano fatto, scendo di casa e provo ad accendere la moto.
tiro lo starter, come al solito il pedale diventa duro, dò un buon calcio che vince la resistenza non proprio enorme del pedale, e la moto parte a secondo colpo! Very Happy
Posso grezzamente ipotizzare che per qualche strano gioco all'interno del carburatore con lo starter aperto, si crea chessò una pressione maggiore, non lo so, sparo una cavolata, per cui il pedale richiedere calci più energici!
così però parte che è una bellezza!
domani mattina a moto fredda riprovo e vi dico! non vorrei soltanto aver avuto fortuna oggi!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
jordi
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 839
Data d'iscrizione : 29.06.08
Età : 59
Località : Udine

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Ven 24 Dic 2010 - 17:15

Ecco,inserisco alcuni suggerimenti che peraltro molti di voi DRissti già conosceranno,che possano facilitare l'avviamento a freddo della ns.motina...
con climi particolarmente rigidi : 1)tenendo premuto l'alzavalvola e completamente aperto l'acceleratore dare alcune energiche pedalate sulla leva avv.to,poi tirare TUTTO lo starter,tirare l'alzavalvola e premere lentamente sulla leva fino al click!,rilasciare alzavalvola e leva avv.to e a gas chiuso 2)dare una pedalata decisa fino in fondo,se non parte ripetere la procedura,fare anche caso che non sempre al punto 2 la leva avrà un'escursione massima,ma facendoci caso si riuscirà a capire quando sarù la pedalata "giusta".
Questa poi non è altro che la procedura indicata dal libretto uso e man.,inoltre consiglio di chiudere sempre il rubinetto benz. con moto accesa e lasciarla consumare fino allo spegnimento se si prevede di non usare la moto per un certo tempo.Se dovessi avere ancora problemi prova a fare la pulizia del carb.e controlla lo starter come ho fatto io in questo topic !
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
clocky
Nuovo Utente
avatar

Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 31.08.11
Età : 59
Località : Udine

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Mar 27 Set 2011 - 9:47

Concordo con Jordi che l'avviamento a freddo col DR è sempre problematico Mad
Comunque usando bene lo starter il problema viene parzialmente risolto.... cheers cheers
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
fedefreak
Nuovo Utente


Numero di messaggi : 15
Data d'iscrizione : 15.11.10
Età : 28
Località : firenze

MessaggioTitolo: avviamento elettrico   Mer 31 Ott 2012 - 16:45

il mio dr del 97 ha l'avviamento elettrico e come esposto da tutti ha problemi a partire con il freddo.
lo scorso inverno non sono riuscito ad accenderlo fino a scongelamento del clima,nonostante la batteria non mollasse per intere ore passate a provare ad avviarlo.
Il problema non può essere risolto semplicemente ricarburandolo un po piu ''grasso''?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
COBRA
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2533
Data d'iscrizione : 27.11.11
Età : 29
Località : Rovigo

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Mer 31 Ott 2012 - 19:50

fedefreak ha scritto:
il mio dr del 97 ha l'avviamento elettrico e come esposto da tutti ha problemi a partire con il freddo.
lo scorso inverno non sono riuscito ad accenderlo fino a scongelamento del clima,nonostante la batteria non mollasse per intere ore passate a provare ad avviarlo.
Il problema non può essere risolto semplicemente ricarburandolo un po piu ''grasso''?

era esattamente quello che stavo per consigliarti mentre leggevo il tuo messaggio!!!

che getto del minimo hai? sicuro che il circuito di arricchimento (lo starter) funziona e non e' ostruito?

la mia si avvia a pedale normalmente alla seconda o terza pedalata anche senza lo starter...
(e' parecchio grassa)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo https://www.facebook.com/BikerCobra
jordi
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 839
Data d'iscrizione : 29.06.08
Età : 59
Località : Udine

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Mer 31 Ott 2012 - 20:57

fedefreak ha scritto:
il mio dr del 97 ha l'avviamento elettrico e come esposto da tutti ha problemi a partire con il freddo.
lo scorso inverno non sono riuscito ad accenderlo fino a scongelamento del clima,nonostante la batteria non mollasse per intere ore passate a provare ad avviarlo.
Il problema non può essere risolto semplicemente ricarburandolo un po piu ''grasso''?
Se il tuo Dr,nonostante l'avviamento elettrico non si avvia(ma come è possibile che la batteria non si scarichi dopo molti tentativi d'avviamento,hai su una batteria di furgone...?) a parte gli scherzi,il tuo Dr deve avere qualcosa che non và,non ci sono ragioni per cui non si debba avviare se tutto è in ordine,ti consiglio quindi se ne hai la capacità di controllare :candela,pipetta,carburatore,tanto per cominciare,considera inoltre che se da nuovo con la stessa carburazione partiva lo deve fare anche ora.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 54
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Starter   Mar 6 Nov 2012 - 19:08

Salve a tutti, se la moto va bene quando parte non toccate la carburazione, per esperienza diretta innanzitutto non montate candele NGK, fanno schifo si rischia di rimanere a piedi perchè si bruciano, usata le Nippon Denso sono di gran lunga superiori e costano forse anche meno, inoltre in inverno montate una candela con grado termico di un punto più calda, avrete partenze migliori e minore incrostazione nella candela, se non fate un uso molto sportivo e stressante della moto, potete montarla anche in estate una candela di un punto di grado termico più calda, non succede nulla non si v erificano pre accensioni poichè la candela calda non favorisce l'accumulo di incrostazioni che potrebbero causare la pre-accensione, le candele maggiormente sono fredde e maggiormente si accumulano incrostazioni, saluti by Celestino !!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
COBRA
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2533
Data d'iscrizione : 27.11.11
Età : 29
Località : Rovigo

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Mar 6 Nov 2012 - 19:48

quante cose si scoprono... io ho sempre usato solo NGK... mi faceva strano la Nippondenso... le ho sempre snobbate...

adesso cmq ho su una candela di quelle con l'elettrodo al "metallo-strano-di-cui-non-ricordo-il-nome"
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo https://www.facebook.com/BikerCobra
jermakki
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 410
Data d'iscrizione : 17.10.10
Età : 62
Località : Mondovì

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Mar 6 Nov 2012 - 23:01

COBRA ha scritto:
......... al "metallo-strano-di-cui-non-ricordo-il-nome"

Iridio? Costano un pacco se non sbaglio. Ciao
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.jermakki.it
COBRA
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2533
Data d'iscrizione : 27.11.11
Età : 29
Località : Rovigo

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Mar 6 Nov 2012 - 23:03

puo' darsi....
il mio meccanico me l'ha regalata... scratch

forse era stufo di vedermi hahahahahah

(ci ho lasciato dei bei soldini tra una cosa e l'altra, in realta')
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo https://www.facebook.com/BikerCobra
Tittia
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 308
Data d'iscrizione : 28.05.12
Età : 29
Località : Ploaghe (SS)

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Gio 8 Nov 2012 - 14:55

Cobra, come ti trovi con quel tipo di candela???
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
piccio1954
Utente Medio


Numero di messaggi : 162
Data d'iscrizione : 08.07.08
Età : 64
Località : Cavriago - Reggio Emilia

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Gio 8 Nov 2012 - 15:26

stesso problema , io ho un DR350 del 98 e col freddo non ne vuole sapere di avviarsi.
Ieri con 18° al pomeriggio non c'è stato verso, neanche un ciuff.
domani riprovo con la batteria dell'auto che gira più forte.

Quando l'ho messa via 2 mesi fa era perfetta.

ciao enzo

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
COBRA
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2533
Data d'iscrizione : 27.11.11
Età : 29
Località : Rovigo

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Gio 8 Nov 2012 - 16:10

Tittia ha scritto:
Cobra, come ti trovi con quel tipo di candela???

bo il dr parte bene, giusto 2 pedalate par fargli tirare la benza e alla terza e' sempre in moto se fermo da qualche giorno. altrimenti va in moto alla prima pedalata.
lo accendo senza problemi anche da seduto ormai.
pero' io ho il kit 440cc, in piu' monto anche la bobina "monstercoil" che vendono gli americani sulla baya (quella arancione) e che promette il 30% in piu' di potenza...
e la moto e' carburata un po' grassa...

insomma non so se si riese tanto a fare un confronto... scratch
probabilmente l'unico vantaggio che da e' che sopporta una carburazione grassa sporcandosi meno di una equivalente non iridio...

e carbu grassa = avviamenti facili (e codino nero) lol!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo https://www.facebook.com/BikerCobra
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 54
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Partenza a freddo   Lun 19 Nov 2012 - 16:25

Ciao Piccio, se la moto non parte a 18° il freddo non centra assolutamente nulla, un motore deve partire anche a temperature sotto gli 0°, con lo starter si è vero però deve comunque partire. Hai provato con una candela più calda che non sia della NGK ? Saluti by Celestino.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Vixt
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 3426
Data d'iscrizione : 23.06.08
Età : 43
Località : Sassari

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Mer 21 Nov 2012 - 7:34

Ragazzi......
queste moto che non partono a freddo non esisstono! Mad

IL dr fa un po di fatica,nel senso che magari ci vuole qualche pedalata in più rispetto al normale,(2 o 3).

Provate a risolvere in questa maniera.
(Tenete presente che le fasce nel cilindro nella nostra moto hanno la tendenza ad incollarsi,con relativa mancanza di compressione ergo la moto non partirà)

Quindi,a moto ferma e fredda,anche a 0 gradi,solitamente procede così:
-Giro la chiave nel blocchetto
-Tiro la leva del decompressore
-Do una decina di pedalate con la leva tirata (in questa maniera le fasce hanno la possibiltà di scollarsi dalle loro sedi e di ripristinare la tenuta nel cilndro,ergo la compressione,senza contare che comincerà a giracchiare un po d'olio nel motore,tramite la pompa olio che verrà attivata dalle nostre pedalate)
-Mollo il decompressore
-Cerco il punto di compressione e inizio la normale procedura di messa in moto.




Se non effettuo questa procedura (considerando che ultimamente mi capita di usare il dr davvero poco,ci sono delle pause di mesi tra un utilizzo e l'altro)posso stare anche 10 minuti a pedalre cercando di accenderla.


Cosa succede infatti:
Con 0 compressione nel cilindro,iniziando la procedura normale,cominciamo a gettare benzina in camera di scoppio col risultato di andare ad ingolfare il motore,prima ancora che le fasce si siano " scollate".
I tempi d'accensione si allungano di molto e la fatica viene triplicata.
Qui solitamente a seconda di chi effettua l'operazione avvengono 2 opzioni:
-Chi sa accendere una moto a pedivella e ha MOLTA pazienza sa che deve partire e insiste ergo va in moto dopo un pò di "madonne"
-Chi non sa accendere o non ha hancora capito come accendere un motore a pedivella,quindi con tutti i dubbi relativi ad una procedura inesatta e magari privo di pazienza,demorde e la moto non parte.


Ho conosciuto molte persone che hanno venduto i nostri bei pomponi per questo motivo.
Da poco un dr 650r del 92 con 6000km fermo sotto una tettoia. Il proprietario non la usava perchè la moto non "partiva bene" ed era difficoltosa da mettere in moto e lui troppo basso ed esile(ndr è più alto di me di 15cm,e pesa pure di più)
Bè,dopo sei anni di fermo,ricoverata sotto una tettoia aperta sui quatro lati (praticamente la moto era all'aperto,infatti le sovrastruttutre avevano tutti i segni del tempo),ho semplicemente svuotato il carburatore e con 4 pedalate DA SEDUTO la moto è partita con grande stupore del proprietario.

L'idea era di usare benzina nuova controllare se arrivava corrente alle 2 candele ecc (visto che il prorietario mi aveva detto che sicuramente la moto aveva qualcosa che non andava),però poichè non trovava ne le chiavi (il serbatoio ha il tappo con la serratura)ne gli attrezzi della moto sotterrati chissà dove a casa sua,io non avevo attrezzi con me,ergo ho "provato" ad accenderla con la benzina di 6 anni prima (era gialla e puzzolente).


L'amico che mi aveva portato a vedere questa moto,l'ha aquistata per 300€ e se l'è portata a casa,dopo due settimane di "lezione" ha imparato anche lui ad accendere a pedale e....ora la moto ha ripreso a fare quello per cui è stata concepita.........
...ossia dispensare gioia e d emozioni a chi la sta conducendo!





ehm...... come al solito sono stato brevissimo!! geek
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 805
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 54
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Bel racconto   Mer 21 Nov 2012 - 22:52

Ottimo racconto Vittorio, mi è sembrato di leggere un romanzo, comunque per incollare le fasce non bastano mesi di abbandono, ci vogliono anni e condizioni di ricovero proibitive, sole, neve, ghiaccio, umidità se non addirittura pioggia ventilata per giungere a quelle condizioni di incollare le fasce, se questo succede, la pedivella non la mandi giù, ci vuole un trattamento particolarmente lubrificativo e sbloccante per rimettere in sesto una moto, quando succedono cose come sopra letto, le cause sono altre e che difficilmente chi ha tale problema riesce a focalizzare e descrivere bene, io quando ho comperato il mio Dr, volevo rivenderlo dopo tre giorni perchè per mia colpa non sapevo metterlo in moto, imparato poi a farlo grazie a questo forum, sto godendo alla grande la mia moto ! Altra cosa diversa poi sarebbero le varie modifiche alla carburazione, alla scatola filtro oppure alla mancata cura delle valvole, alle candele inadatte o adatte per altri scopi che molte volte si trascurano e non si tengono più in conto, il mio Dr fermato ad ottobre, l'ho rimesso in moto alla 2^ o 3^ pedalata nel mese di febbraio, quindi come vedi le fasce non centrano nulla per questi brevi periodi, questo è uno dei motivi per cui il mio Dr lo lascio originale come mamma Suzuki lo ha concepito, un motore del genere in cui con una pedalata per giunta anche energetica il pistone compie a stento una aspirazione ed una compressione anche a rilento, se non è tutto perfetto, con il cavolo che parte, saluti by Celestino !!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
piccio1954
Utente Medio


Numero di messaggi : 162
Data d'iscrizione : 08.07.08
Età : 64
Località : Cavriago - Reggio Emilia

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Gio 22 Nov 2012 - 8:15

la moto ha solo 10.000km e la candela è quella originale.
non mi sembra corretto cambiare gradazione se non è contemplato dal libretto.

dopo un'ora di prove SOLO con l'aiuto della batteria auto si è accesa.

booooooooooooooooooh

enzo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Vixt
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 3426
Data d'iscrizione : 23.06.08
Età : 43
Località : Sassari

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Gio 22 Nov 2012 - 8:31

celestino ha scritto:
comunque per incollare le fasce non bastano mesi di abbandono, ci vogliono anni e condizioni di ricovero proibitive, sole, neve, ghiaccio, umidità se non addirittura pioggia ventilata per giungere a quelle condizioni di incollare le fasce, se questo succede, la pedivella non la mandi giù, ci vuole un trattamento particolarmente lubrificativo e sbloccante per rimettere in sesto una moto

CaroCelestino,è evidente che tu sei uno dei fortunati ai quali non si è ancora verificata un altra curiosa caratteristica del nostro DR 350.
L'incollatura delle fasce alla quale mi riferisco,non riguarda il classico fenomeno che hai perfettamente descritto,bensi si tratta di un altra tipologia.

Normalmente le fasce si incollano tra pistone e cilindro,nel nostro caso invece no.
Succede infatti che le fasce restano ,a mio parere,incastrate nelle loro gole,facendo perdere la compressione momentaneamente.


Fai caso a questo fenomeno....se ti capita di avere l'impressione che la pedivella ti vada giù tranquillamente senza alcuno sforzo (n.b. il cavo del decompressore con relativo meccanismo sono a riposo),finchè,di punto in bianco,la pedivella riprende la sua normale "durezza". Rolling Eyes
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
COBRA
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2533
Data d'iscrizione : 27.11.11
Età : 29
Località : Rovigo

MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   Gio 22 Nov 2012 - 8:33

Vixt ha scritto:
celestino ha scritto:
comunque per incollare le fasce non bastano mesi di abbandono, ci vogliono anni e condizioni di ricovero proibitive, sole, neve, ghiaccio, umidità se non addirittura pioggia ventilata per giungere a quelle condizioni di incollare le fasce, se questo succede, la pedivella non la mandi giù, ci vuole un trattamento particolarmente lubrificativo e sbloccante per rimettere in sesto una moto

CaroCelestino,è evidente che tu sei uno dei fortunati ai quali non si è ancora verificata un altra curiosa caratteristica del nostro DR 350.
L'incollatura delle fasce alla quale mi riferisco,non riguarda il classico fenomeno che hai perfettamente descritto,bensi si tratta di un altra tipologia.

Normalmente le fasce si incollano tra pistone e cilindro,nel nostro caso invece no.
Succede infatti che le fasce restano ,a mio parere,incastrate nelle loro gole,facendo perdere la compressione momentaneamente.


Fai caso a questo fenomeno....se ti capita di avere l'impressione che la pedivella ti vada giù tranquillamente senza alcuno sforzo (n.b. il cavo del decompressore con relativo meccanismo sono a riposo),finchè,di punto in bianco,la pedivella riprende la sua normale "durezza". Rolling Eyes

confermo questo strano e curioso fenomeno, ma con uso della moto almeno settimanale cio' non capita'.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo https://www.facebook.com/BikerCobra
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Avviamento a freddo   

Torna in alto Andare in basso
 
Avviamento a freddo
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Avviamento a freddo
» Problemi avviamento
» Avviamento a caldo (HOT START)Mikuni TM 36. Ovvero come l'ho costruito!
» Prima che faccia freddo davvero ....
» Info DR 350 S '90, ma con avviamento elettrico.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
suzukidr350.forumattivo.com :: Forum Tecnico :: Alimentazione-
Vai verso: