suzukidr350.forumattivo.com

Il Forum ufficiale italiano SUZUKI DR 350
 
IndiceIndice  Topic del momentoTopic del momento  RegistratiRegistrati  Accedi  

 

 TRE GIORNI DI ENDURO IN SICILIA

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Conte di Montecrasto
Nuovo Utente
Conte di Montecrasto

Numero di messaggi : 31
Data d'iscrizione : 03.01.09
Età : 52
Località : Palermo e dintorni

TRE GIORNI DI ENDURO IN SICILIA Empty
MessaggioTitolo: TRE GIORNI DI ENDURO IN SICILIA   TRE GIORNI DI ENDURO IN SICILIA EmptyVen 28 Mag 2010 - 9:01

TRE GIORNI DI ENDURO IN SICILIA Sicily12

Sikaniadventure organizza
“SICILY ENDURO RAID”
Viaggio in Sicilia

Un occasione imperdibile per percorrere le più belle trazzere e piste di Sicilia in sella alle vostre moto da enduro, dal Nord a Sud, verso il Mar d’Africa, con l’assistenza e la professionalità di Sikaniadventure.

Il percorso: difficoltoso per la sua lunghezza, spettacolare per la varietà dei paesaggi, sbalorditivo per la meravigliosità dei luoghi attraversati.
Percorrere in un giorno oltre 200 km di piste sterrate e regie trazzere, attraversare borghi antichi e paesi fantasma, ritrovarsi davanti il mare d’Africa e le rotte dei fenici e dei punici, i templi greci, le rovine romane, tutto questo è sicilyraid enduro.

La partenza è prevista per la mattina di venerdì 18 giugno, presso Piazzale Giotto a Palermo. Dopo un abbondante colazione, un breve trasferimento ci porterà sui Monti di Raffo Rosso, da li proseguiremo per Carini, Montagna Longa, Partinico, il lago Poma, Castellammare del Golfo, Dopo una pausa caffè a Castellammare, Monte Inici ci accoglierà con la sua magnificenza, il suo verde e le cave di marmo rosso. Rotta verso Segesta e da li, attraverso le campagne del monrealese, fino al Cretto di Gibellina. Visita al paese fantasma di Poggioreale e via verso Selinunte seguendo la traccia della strada ferrata fino a Partanna.

Un tratto di trasferimento in asfalto ci farà giungere a Siculiana, dove pernotteremo


Da Siculiana percorreremo le piste della costa che ci avvicineranno alla valle dei Templi di Agrigento. San Leone, Punta Bianca, il parco eolico di Naro ed il Lago della Diga San Giovanni, cornice spettacolare in un contrasto di colori chiari ed esplosioni d’azzurro. La strada si insinua nel profondo cuore della Sicilia, prende corpo sulle balze gessose del nisseno e sprofonda dentro le miniere di zolfo e le gallerie delle antiche strade ferrate. Lungo le piste, una volta strade romane, incontriamo bagli e piccoli borghi adesso disabitati. Fantasmi di un passato rurale che trova un suo posto, oggi, solamente negli occhi di chi esplora.
Piazza Armerina, i boschi di eucalipti e le piste gialle di arenaria che serpeggiano fino all’incontro con il moderno, la Villa del Casale, estremo rigurgito archeologico di una terra che tante volte prende e poche volte sa dare.
Da Piazza Armerina le strade deviano verso Nord Est, il Lago dell’Ogliastro ci accoglie placido ed immenso nell’antica piana giudaica. Nelle campagne di Castel di Juidica un antico borgo ci accoglie per il pranzo con il pane fatto ancora alla maniera dei vecchi contadini. Lasciato riposare al caldo del letto e cotto al forno con legna d’ulivo. Catenanuova e la Piana di Catania, seguiamo il corso del Simeto e le sue forre calcaree fino a Randazzo, sotto il Vulcano.

Pernottamento a Randazzo Hotel dei Nebrodi – Monte Colla.

Da Monte Colla seguiremo la via delle sorgenti dell’ Alcantara, è una strada che sa dare emozioni uniche, un susseguirsi di panorami e vedute incantevoli dentro boschi di conifere e antichi querceti. A 1200 metri di altezza si staglia Floresta, il comune più alto di Sicilia. Da Floresta la pista alto montana dei Nebrodi, che taglia la dorsale da Est verso Ovest, è un susseguirsi di incantevoli vallate ed aspre salite, discese mozzafiato e strade serpeggianti dentro i boschi. La Tassita, la Serra del Re, le Rocche del Crasto, le Cascate del Catafurco, sono solo alcuni dei toponimi che riecheggiano sui Monti Nebrodi. Siamo all’interno del parco, visitatori annunciati ed ospiti e, come tali, dobbiamo rispettare l’ambiente e le prescrizioni dell’Ente gestore, che con il suo personale si farà trovare lungo la via.
Seguendo l’alta via dei Nebrodi arriviamo fino a Serra Merio, vicino Mistretta, da li un altro lungo tratto misto ci permetterà di ammirare il Castello, costruito sopra una rupe, e le case trogloditiche di Sperlinga.
Veloci tratti di asfalto ci accompagneranno in serata a Cefalù, dove il nostro tour terminerà con un aperitivo in riva al mare.
Quote di partecipazione per i soci con tessera UISP:
250,00 euro a persona;

(I NON SOCI devono aggiungere 10 euro per la tessera UISP)
La quota comprende:
I due pernottamenti del venerdì e del sabato sera
Le colazioni di venerdì, sabato e domenica
I pranzi di venerdì sabato e domenica, incluso aperitivo a Cefalù – bevande escluse.
L’assistenza lungo il percorso con mezzi fuoristrada
Il trasporto bagagli durante il tour da albergo ad albergo
La guida lungo il percorso

La quota non comprende:
Il carburante per i propri mezzi
Gli eventuali ingressi a pagamento
Gli extra e tutto quanto non incluso in “la quota comprende”

Info line: www.sikaniadventure.itinfo@sikaniadventure.it
Mobile1 3381054414 (Luigi) – Mobile2 335433321 (Dario)
Torna in alto Andare in basso
http://www.sikaniadventure.it
 
TRE GIORNI DI ENDURO IN SICILIA
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» TRE GIORNI DI ENDURO IN SICILIA
» Allegerire e prepare un DR per enduro estremo
» FSR e ENDURO
» due giorni nel gemonese
» enduro da 29

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
suzukidr350.forumattivo.com :: Ritrovarsi :: Eventi-
Vai verso: